Guida al farming delle missioni Factional Warfare Gallente, Livello 4

VISTA:

Le missioni di factional warfare sono ovviamente accessibili solo ai piloti annoverati tra i ranghi della milizia, in questo caso Gallente, sono molto più proficue delle normali livello 4 e sono uno dei migliori modi per guadagnare molti isk/ora.
Queste missioni possono essere fatte con navi diverse, a seconda della preferenza del giocatore e delle skill dello stesso; qui contempleremo solo due fit, ovvero il fit da solo dell’Hecate e il fit da gruppo del Jackdaw.

NAVI:

Hecate in solitario:
Per volare propriamente questo fit e giovare dell’align time inferiore ai 2 secondi è necessario avere le skill di “spaceship command” e “evasive maneuvering” a livello massimo (5). Questo il fit:

[Hecate, FWL4 solo]
Magnetic Field Stabilizer II
Corpus X-Type Armor Kinetic Hardener
Corpus X-Type Armor Thermal Hardener
Centii A-Type Small Armor Repairer

Cap Recharger II
Coreli A-Type 5MN Microwarpdrive
Sensor Booster II, ECCM Script
Sensor Booster II, ECCM Script

Light Ion Blaster II, Void S
Light Ion Blaster II, Void S
Light Ion Blaster II, Void S
Light Ion Blaster II, Void S
Light Ion Blaster II, Void S
Small Knave Scoped Energy Nosferatu

Small Capacitor Control Circuit II
Small Capacitor Control Circuit II
Small Capacitor Control Circuit I

Void S x25000
Antimatter Charge S x5000
Null S x5000

Da notare che gli hardeners X-Type hanno la possibilità di essere sostituiti da altri named dello stesso tipo, più economici, a seconda dell’andamento del mercato.
Si consiglia di simulare questo equipaggiamente su pyfa e verificare le seguenti condizioni (utilizzando le skill del proprio personaggio e non tutto a livello 5 come è nella configurazione di base):
– il dps con le munizioni VOID deve essere maggiore di 370;
– il tank attivo contro gli NPC Caldari (1% EM, 48% Termico, 51% Cinetico) deve essere almeno di 30 punti vita al secondo;
– align time inferiore ai 2 secondi in modalità propulsione, per evitare di essere presi mentre si warpa;
– la nave deve essere stabile, ovvero non deve esaurire l’energia “capacitor”, con tutti i moduli accesi (aggiungere ovviamente l’energia aspirata dal modulo nosferatus, in quanto avendo gli NPC capacitor infinito essi sono una fonte costante di ricarica.
Queste le statistiche con tutte le skill a livello 5
– 491 danni al secondo sull’obiettivo;
– 460 danni al secondo tankati (riparati e/o resistiti);
– 2 secondi di tempo di allineamento;
– Capacitor stabile.
Questi valori ci concedono comunque un buon margine per i piloti che non hanno queste skill al massimo.

Jackdaw in flotta (3-4 o più):
Per volare propriamente questo fit e giovare dell’align time inferiore ai 2 secondi è necessario avere le skill di “spaceship command” e “evasive maneuvering” a livello massimo (5). Questo il fit:

 [Jackdaw, FWL4 group]
Ballistic Control System II
Ballistic Control System II
Nanofiber Internal Structure II

5MN Y-T8 Compact Microwarpdrive
Dread Guristas Kinetic Deflection Field
Missile Guidance Computer II, Missile Range Script
Dread Guristas Thermal Dissipation Field
Republic Fleet Medium Shield Extender

Light Missile Launcher II, Scourge Fury Light Missile
Light Missile Launcher II, Scourge Fury Light Missile
Light Missile Launcher II, Scourge Fury Light Missile
Light Missile Launcher II, Scourge Fury Light Missile
Light Missile Launcher II, Scourge Fury Light Missile

Small Anti-Kinetic Screen Reinforcer II
Small Hydraulic Bay Thrusters II
Small Hydraulic Bay Thrusters II

Caldari Navy Scourge Light Missile x6000
Inferno Fury Light Missile x1000
Caldari Navy Inferno Light Missile x1000
Scourge Fury Light Missile x10000

In questo caso, a differenza dell’equipaggiamento dell’Hecate, l’unico requisito essenziale è il tempo di allineamento inferiore ai 2 secondi in modalità propulsione (in questo caso avremo 1,73 secondi con le sopracitate skill a livello 5).

Suggerimenti di base:
– assicurarsi di essere in modalità propulsione durante il viaggio e cambiare in modalità cecchino (sharpshooter) all’entrata della missione;
– nel caso di missione in solitaria (Hecate) accendere il modulo MWD (micro warp drive) per raggiungere l’obiettivo e spegnerlo immediamente all’arrivo sul medesimo, per evitare di consumare energia inutilmente e per tenere la signature piccola (signature=superficie di impatto);
– prestare molta attenzione a non restare incastrati tra asteroidi e/o oggetti nello spazio circostante;
– ricordarsi di attivare i moduli delle resistenze e quant’altro;
– la skill “Security Connection” almeno a livello 4, meglio ancora se a livello 5, in quanto ogni livello aumenta il premio in Loyalty point del 10%.

Navigazione e rotta:

Affinchè si abbia un buon riscontro di isk per ora guadagnati, è necessario ottimizzare anche la strada che andremo a percorrere durante l’acquisizione e lo svolgimento delle missioni, e questo avviene in due fasi.

Fase 1: acquisizione delle missioni:
Esistono 17 agenti di livello 4 assegnati alla distribuzione di missioni, questa la lista non ordinata (da tenere presente che alcuni sistemi solari di bassa sicurezza (lowsec) potrebbero essere di dominio Caldari, e quindi non sarà possibile entrare in stazione e prendere la missione):

Esesier IX – Federal Defense Union Logistic Support
Mercomesier III – Federal Defense Union Logistic Support
Orvolle VII – Federal Defense Union Logistic Support
Caslemon III – Federal Defense Union Logistic Support
Villore VI – Federal Defense Union Logistic Support
Parts I – Federal Defense Union Logistic Support
Fliet III – Federal Defense Union Logistic Support
Costolle V – Federal Defense Union Logistic Support
Jufvitte IV – Federal Defense Union Logistic Support
Ouelletta II – Federal Defense Union Logistic Support
Uphallant II – Federal Defense Union Logistic Support
Covryn III – Federal Defense Union Logistic Support
Aidart IV – Federal Defense Union Logistic Support
Ostingele IV – Federal Defense Union Testing Facilities
Intaki II – Federal Defense Union Logistic Support
Eugales V – Federal Defense Union Assembly Plant
Moclinamaud VII – Federal Defense Union Logistic Support

Per velocità copiare questa lista e incollarla nel blocco notes interno al gioco, dopodichè clickare col destro all’interno di ogni riga e selezionare l’opzione auto link-station. Così facendo avremo trasformato del semplice testo in collegamenti clickabili ed avremo la possibilità di clickare col destro e aggiungere le varie destinazioni alla rotta.

Fase 2: impostazione della rotta:
Questa parte è un filo più laboriosa. Copiare la sottostante lista nel blocco notes del gioco e clickando col destro su ogni riga scegliere auto link-solar system. Come sopra, avremo ottenuto dei link clickabili per impostare la rotta.

Sujarento
Eranakko
Onatoh
Tannolen
Nagamanen
Oto
Hasmijaala
Hysera
Reitsato
Okkamon
Asakai
Elunala
Prism
Ikoskio
Vaaralen
Teskanen
Mushikegi
Manjonakko
Uuna
Ishomilken
Nikkishina
Hasama
Tama
Kedama
Teimo
Notoras
Oinasiken
Nisuwa
Hirri
Iwisoda
Rakapas
Pynekastoh
Hikkoken
Immuri
Nennamaila
Hallanen
Enaluri
Aivonen
Pavanakka
Innia
Kinakka
Raihbaka
Iralaja
Sarenemi
Hykanima
Korasen
Villasen
Okagaiken
Ienakkamon
Ashitsu
Kehjari
Martoh
Eha

Fatto ciò si provvede a designare le destinazioni aggiungendo una X vicino al nome del sistema solare nella lista sovracitata per ogni missione che ci è stata assegnata. Alla fine di questo “check-in” creeremo la rotta impostando le varie destinazioni a seconda di dove abbiamo messo le X, in ordine discendente. In questo modo avremo una rotta già ottimizzata (non perfettamente ma sicuramente in maniera efficiente).

Breve guida alle missioni:

Gli NPC Caldari hanno un brutto vizio, quello di jammare (disturbare) l’obiettivo, ma non dovrebbe essere un problema visto che in solitaria si usano moduli che resistono a questi eventi, mentre in flotta si fà affidamento sugli altri che continueranno a sparare all’obiettivo.

The Cost of Hubris:
Facile, basta uccidere la battleship nominata “Fleet Commander”, che si trova a circa 110-120km dall’entrata della missione. Volendo si può saccheggiarne il relitto per ricevere preziose “dogtags”, le cosiddette “targhette”.

Lethal Strike:
Facile, uccidere il “Field Commander” che si trova a circa 90km dall’entrata della missione, tenendo conto del fatto che quando la nave avversaria finisce lo scudo e raggiunge l’armor altre navi si uniranno alla battaglia, con susseguente aumento del danno inflitto su di noi.

The Reprisal:
Facile in fleet, difficile in solitaria. Qui si deve uccidere il “Sector Commander” e come sopra, quando esso perde lo scudo ed entra in armor, altre navi si aggiungeranno allo scontro. All’inizio il danno preso sarà basso ma il Sector Commander ha la capacità di neutralizzare l’energia del nostro Capacitor, inoltre sarà più veloce della nostra nave con l’MWD spento,  quindi se si è in solo prestare molta attenzione e tenersi pronti a disingaggiare (warp-out) in caso di necessità. Sarà però difficile poi finire la missione in solitaria, se non impossibile, a causa delle navi aggiunte, quindi per evitare ciò bisogna sovraccaricare (overload) i sensor booster e le torrette per aumentare la resistenza al jam e i danni sul target. Morto il commander non avremo piu’ i neutralizzatori di capacitor addosso e potremo eventualmente riparare la nave in tranquillità e depredare (lootare) il commander per le solite tags.

Roidiest Rage:
Facile, basta uccidere le 4 industriali (tayra) sulla sinistra tralasciando le altre (sono 7 sul campo) .

Shades of Grey :
Facile, uccidere le 6 navi industriali (tayra), unico neo, tanto per cambiare, gli ECM (Electronic counter measure, cosiddetti Jam).

Supply Interdiction:
Media, tipo la precedente, bisogna uccidere le 3 industriali (tayra), ma in questo caso il danno subito sarà maggiore così come maggiore sarà l’influenza degli ECM.

MISSIONI DA EVITARE:

in solitario:
Cutting the Net: il tempo per farla e riconsegnarla non la rende proficua (tutte le missioni tranne questa si consegnano “in remoto”,  cioè senza tornare nella stazione dove la si è presa).

in solitario e in flotta:
Halt the Invasion – Uproot – Dead Mens Tell No Tales: troppo tempo e penalizzazione sulla standing dell’impero Caldari pari a 100 volte quella derivante dalle altre missioni a causa dell’obiettivo che prevede la distruzione di una struttura.